Agevolazioni prima casa: chi può richiederle.

Scritto il alle 09:00 da [email protected]

Nel primo articolo sulle agevolazioni “prima casa” abbiamo elencato quali sono e abbiamo visto su quali immobili possono essere applicate, in questo secondo articolo vedremo quali possono essere i beneficiari e quali requisiti devono avere.

Come prima cosa dobbiamo chiarire che essere già proprietari di un’immobile non preclude la possibilità di acquistarne un’altro usufruendo delle agevolazioni prima casa.

Le condizioni che gli acquirenti devono soddisfare devono essere attestate con una dichiarazione che deve essere inserita nell’atto di compravendita, se per errore sono state omesse si deve fare un’atto integrativo nel quale si dichiara che esistono tutti i presupposti soggettivi ed oggettivi per poter fruire delle agevolazioni fiscali.

Le condizioni sono:

 1) l’acquirente non può risultare titolare esclusivo (proprietario al 100%) o in comunione con il coniuge (la comproprietà con un soggetto diverso dal coniuge non è ostativa) di diritti di proprietà, usufrutto, uso e abitazione di un’altra casa di abitazione nel territorio del Comune dove sorge l’immobile oggetto dell’acquisto agevolato;

2) di non essere titolare, neppure per quote o in comunione legale con il coniuge, su tutto il territorio nazionale, di diritti di proprietà, usufrutto, uso, abitazione e nuda proprietà su altra casa di abitazione acquistata dallo stesso soggetto o dal coniuge, usufruendo delle agevolazioni fiscali prima casa che si sono succedute negli anni.

3) di impegnarsi a stabilire la residenza, entro 18 mesi dall’acquisto, nel territorio del Comune dove è situato l’immobile da acquistare, qualora già non vi risieda.

Se il Comune ritarda il trasferimento della residenza, i termini di decorrenza per fruire dei benefici fiscali possono prorogarsi oltre i 18 mesi. Per la Cassazione, infatti, il termine di 18 mesi è considerato “meramente sollecitatorio” e non perentorio (ordinanza n. 3507 dell’ 11 febbraio 2011).

Quindi se siete in possesso di un’immobile che non rientra nelle categorie elecate sopra, potete sicuramente acquistarne un’altro con i benefici prima casa purchè non sia nello stesso territorio comunale del precedente e puchè trasferiate la residenza nel comune dov’è situato l’immobile.

La condizione della residenza nel Comune dove si trova l’immobile non è richiesta al personale delle forze armate e della polizia.

Le agevolazioni prima casa si applicano anche ai cittadini stranieri che non sono in possesso della cittadinanza italiana purché rispettino tutti i requisiti oggettivi e soggettivi richiesti.

Possono acquistare con le agevolazioni prima casa anche i cittadini italiani emigrati all’estero, in questo caso non è necessario il trasferimento entro 18 mesi della residenza nel comune dove sorge l’immobile e l’immobile può essere acquistato nell’intero territorio nazionale.

La condizione di emigrato all’estero può essere autocertificata dall’interessato con una dichiarazione inserita nell’atto di acquisto.

Nel caso di successioni o donazioni può essere applicata la tassazione agevolata sempre che il beneficiario sia in possesso dei requisiti necessari, nel caso di più beneficiari è sufficiente che ne sia in possesso anche solo uno di essi purché si costituisca – per mezzo di una dichiarazione da inserire in atto – una diretta relazione tra il bene ed il soggetto beneficiario dell’agevolazione.

Dobbiamo precisare però che mentre nel caso di succesione mortis causa, si applicano solo le imposte ipotecarie e catastali, nel caso di Donazione a “… favore di soggetti diversi dal coniuge, dai parenti in linea retta e dagli altri parenti fino al quarto grado, sono soggetti alle imposte sui trasferimenti ordinariamente applicabili per le operazioni a titolo oneroso se il valore della quota spettante a ciascun beneficiario, è superiore all’importo di 350 milioni di lire ”.

Ricapitolando i trasferimenti di immobili per donazione sono assogettati esclusivamente alle imposte ipotecaria e catastale qualora si verifichi una di queste condizioni:

1) beneficiario è il coniuge, un parente in linea retta o un altro parente fino al quarto grado;

2) beneficiario è un soggetto diverso da quelli elencati al punto precedente purché il valore dei predetti trasferimenti a suo favore non sia superiore alla franchigia di euro 180.759,91, ovvero di euro 516.456,90 (se il beneficiario è un portatore di handicap riconosciuto grave ai sensi della legge 5 febbraio 1992, n. 104 e successive modificazioni) (cfr. articolo 7, comma II-bis del Testo Unico Registro dell’imposta sulle successioni e circolare n. 91/E del 18 ottobre 2001).

In tutti gli altri casi il donatario deve corrispondere, oltre all’imposta ipotecaria e catastale,anche l’imposta di registro, calcolata sul valore della quota che eccede la franchigia, chiaramente nel caso di prima casa l’imposta di registro è dovuta nella misura agevolata del 3% (anzichè 7%).

L’ufficio delle Entrate può verificare la sussistenza dei requisiti per ottenere i benefici “prima casa” entro tre anni a partire dal termine stabilito per soddisfare i requisiti previsti, quindi:

– tre anni dalla stipula dell’atto di acquisto per quanto riguarda le dichiarazioni rilasciate in atto;

– 3 anni dalla scadenza dei 18 mesi per quanto riguarda l’eventuale trasferimento della residenza nel nuovo comune.

Nel prossimo articolo sulle agevolazioni prima casa vedremo quali potrebbero essere i motivi di decadenza e cosa comporta la perdita delle stesse.

[email protected]

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 4.4/10 (9 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +1 (from 1 vote)
Agevolazioni prima casa: chi può richiederle., 4.4 out of 10 based on 9 ratings
Nessun commento Commenta

Articoli dal Network
A momenti dovrebbero essere resi noti i dati Inps sull’accoglimento delle domande relative alla’
Analisi Tecnica Siamo sempre sotto la halfway della long black e siamo in un piccolo trading rang
T-1 Inverso [3-5 Giorni] (h. xx)[Base Dati: 15 minuti] T-1 Inverso [3-5 Giorni] (h. yy)[Base
T-1 [3-5 Giorni] (h. xx)[Base Dati: 15 minuti] T-1 [3-5 Giorni] (h. yy)[Base Dati: 15 minuti]
Velocità T-1 / T / T+1 / T+2[Base Dati: 15 minuti] Velocità T-1 / T / T+1 / T+2[Base Dati:
PREVISIONE Risistemiamo, spero per l'ultima, volta l'inizio del Mensile a Lunedì 6 Ottobre
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016 (range 15017/21194 ) ) [ us
La settimana si chiude piatta, con le banche centrali che tornano protagonista, ma non direttame