Cerca nel Blog

I forum premiano i migliori mutui sul mercato: Iwbank!

Come detto in un precedente articolo, le banche on-line dopo un breve periodo in “penombra” tornano ad essere tra le banche più competitive attualmente sul mercato e la conferma viene proprio dagli utenti dei forum specializzati in approfondimenti e consigli sui prodotti mutuo in commercio. Sono infatti molte le testimonianze di utenti che riportano come Webank come anche Iwbank ed Ing Direct stiano proponendo ai propri potenziali clienti mutui competitivi anche rispetto alle grandi banche cosidette “fisiche” con gestione allo sportello; oggi ci concentriamo in particolare sui prodotti offerti da Iwbank, gruppo UBI Banca.

Per la nostra indagine di mercato ci siamo avvalsi dell’efficiente motore di ricerca  che mutuisupermarket.it mette a disposizione della clientela nel proprio sito web, mentre per la documentazione ufficiale Iwbank siamo andati a verificare le informazioni direttamente sul sito della banca nella sezione “trasparenza” per approfondire le informazioni direttamente nel loro foglio informativo documento 07 relativo alle condizioni praticate al 08 novembre 2011 tuttora valide.

NB: ricordiamo a tutti coloro che ci leggono che questo blog non trae nessun profitto economico nel fare pubblicità diretta o indiretta per specifiche banche o prodotti mutuo in particolare. Nel caso di questo articolo, non abbiamo nessun interesse a pubblicizzare questa banca in particolare rispetto ad altre se non nell’interesse di informare il mutuato che ci legge e che è alla ricerca di informazioni utili per la ricerca del migliore dei mutui.

Mutuo a tasso fisso –  Per chiunque si accinga alla stipula di un mutuo a tasso fisso, la cosa più importante da sapere è quale Irs rileva la banca per la determinazione del tasso di stipula che condizionerà gli importi delle rate per tutta la durata del mutuo; ne parlammo già nell’articolo del forum riguardo ai “segreti” del fisso che potrete leggere [qui].

Iwbank come molte altre banche sul mercato non predetermina il tasso già in fase precontrattule ma lo calcola in prossimità della stipula sommando allo spread di preventivo l’Irs del giorno 20 del mese precedente a quello di stipula e se fosse festivo “si prende” quello precedente .

Sappiamo quindi già adesso in anticipo, il tasso che stipuleremo ad ottobre e quando una banca predetermina il tasso fisso di stipula questo è un gran vantaggio. I tassi che si stipulano nel prossimo mese li possiamo quindi già calcolare e sono quelli calcolati in tabella. Il tasso viene determinato viene arrotondato al centesimo superiore o inferiore il parametro di riferimento è costituito dal tasso Irs di durata del mutuo richiesto, maggiorato dello spread che per ogni durata risulta essere del 3% questo fatto ci permette di sapere già da adesso il tasso fisso che stipuleremo.

Mutuo a tasso variabile – Il parametro di riferimento è costituito dal Tasso Euribor 3 Mesi/365. Il tasso di ammortamento è determinato dal tasso Euribor 3 Mesi/365 vigente nel mese di stipula, rilevato il giorno 20 del mese precedente a quello di stipula del mutuo, maggiorato da uno spread percentuale pari al 3% che è valido per ogni durata ed importo con arrotondamento al centesimo superiore o inferiore. In caso di festività viene preso a riferimento il primo giorno lavorativo antecedente. Nel caso si scelga l’indicizzazione al paramentro bce lo spread è per ogni durata 3,2%.

Mutuo a tasso variabile con CAP – Il tasso di ammortamento è determinato dal tasso Euribor 3 Mesi/365 vigente nel mese di stipula, rilevato il giorno 20 del mese precedente a quello di stipula del mutuo, maggiorato da uno spread percentuale che dipende dalla durata scelta.

NB: Non sono previste durate intermedie.

Tasso CAP 6,10% per tutte le durate.

Mutuo a tasso variabile Offset – Il tasso di ammortamento è determinato dal tasso Euribor 3 Mesi/365 vigente nel mese di stipula, rilevato il giorno 20 del mese precedente a quello di stipula del mutuo, maggiorato da uno spread percentuale pari al 3% valido per tutte le durate.

Con l’opzione “Salvadanaio Offset” la quota di interesse di ogni rata sarà ridotta in base alla giacenza media presente sul conto corrente, nel mese di competenza della rata. La modalità Salvadanaio Offset permette di ridurre l’importo mensile dalle rate del mutuo sfruttando la giacenza del Conto IW ma non perdendone la disponibilità per le tutte le quotidiane necessità di cassa. Mensilmente la quota di interessi della rata di IWMutuo in modalità Salvadanaio Offset, è calcolata sulla differenza tra il debito residuo e la giacenza media del Conto IW, di modo che anche piccole disponibilità permetteranno di ridurre il costo delle singole rate e del mutuo.

Sul funzionamento dei prodotti Offset dedicheremo un prossimo articolo di blog.

Caratteristiche dei mutui Iwbank – Durata massima richiedibile: 30 anni. Le spese di istruttoria del mutuo sono pari a zero come anche non sono previste spese di incasso rata il tutto determina un TAEG veramente ridotto; per un variabile 20 anni con un TAN del 3,23% il relativo TAEG risulta di soli 0,07 punti percentuali maggiore pari al 3,30%, mentre per un fisso siamo nell’ordine dello 0,16% di differenza!

La banca concede mutui: acquisto Prima Casa e Il finanziamento è concesso per un importo pari al 80% del valore dell’immobile, accertato mediante perizia tecnica a carico della Banca. Importo minimo di 80.000 Euro e massimo di 500.000 Euro; acquisto Seconda Casa dove Il finanziamento è concesso per un importo pari al 60% del valore dell’immobile, accertato mediante perizia tecnica a carico della Banca. Importo minimo di 80.000 Euro e massimo di 500.000 Euro.

NB: Per valore dell’immobile si considera il minor valore tra quello dichiarato in fase richiesta e presente sulla proposta d’acquisto e/o preliminare di vendita e quello accertato da perizia, richiesta dalla Banca in fase di valutazione.

Età massima dei richiedenti: il mutuo deve comunque concludersi entro il 75° anno di età. Per l’erogazione del mutuo è richiesta la presenza di un conto corrente da aprire presso la banca. L’ammortamento potrà essere preceduto da un periodo di preammortamento per il quale verranno addebitati i soli interessi calcolati a decorrere dalla data di erogazione e fino alla messa in ammortamento del capitale finanziato. Tale addebito è effettuato unitamente all’addebito della prima rata di ammortamento. Oltre all’ipoteca, la banca può richiedere il rilascio di una fideiussione ovvero di altra garanzia reale da parte di terzi a garanzia del rimborso del finanziamento.

Condizioni esclusive del mutuo valide solo per le richieste online o tramite il Numero Verde gratuito 800-99.99.95

Le polizze assicurative – La polizza Incendio e Scoppio obbligatoria è offerta gratuitamente dalla Banca. Iwbank offre inoltre la possibilità di sottoscrivere una “Iw Credit”, una polizza a premio unico finanziabile, che garantisce il titolare del mutuo da Rischio Morte Invalidità Totale Permanente, Inabilità Temporanea, Perdita del Posto di Lavoro, Ricovero Ospedaliero. E’ bene sottolineare che l’erogazione del mutuo ufficialmente non è condizionata dalla sottoscrizione di coperture assicurative facoltative ma ovviamente, come per tutte le banche,  chi si rende disponibile a sottoscriverle “subirà” anche nel caso di questa banca un “trattamento di favore”.

Il piano di ammortamento – Sia per l’offerta indicizzata al tasso BCE che per l’offerta indicizzata al tasso Euribor 3 mesi/365 la variazione del piano di ammortamento, a seguito di una eventuale variazione del tasso di indicizzazione, è mensile.
Ogni modifica del tasso riferimento determinerà una rielaborazione del piano di ammortamento relativo alle rate residue (quota capitale e quota interesse), al fine di assicurare anche per i mutui a tasso variabile un rata sempre uguale, nel caso di non variazione del tasso di riferimento (piano di ammortamento a quote capitale ricalcolate). Per quanto riguarda il prodotto CAP invece, il piano di ammortamento è quote capitale prefissate al tasso di stipula e che non subiscono ricalcolo in base al tasso futuro via via applicato. Il tutto non è riscontrabile chiaramente nei fogli informativi che oltretutto non presentano tabelle per il calcolo esemplificativo degli importi rata in caso di aumento del tasso. La preziosa informazione trae spunto da affermazioni riportate da operatori di chat e forum del sito web Iwbank oltre che da conferme degli utenti dei vari forum mutui.

Come vedete la tabella “manca” della simulazione degli importi rata in caso di aumento del tasso. Mi sembra di ricordare che il T.U.B. obblighi le banche ad inserire tale simulazione nei fogli informativi; sarebbe interessante sapere perchè quelli di Iwbank non lo riportano.

Forum’s rumors – Alcuni utenti riportano un trattamento telefonico molto disponibile e gentile ma non chiedete troppo e più del necessario perchè spesso gli operatori non vi sapranno dare informazioni troppo dettagliate sui prodotti. Sul loro sito web c’è l’interessante possibilità di chiedere informazioni utilizzando la chat che vi mette in contatto dopo pochi secondi con un operatore in grado di risolvere dubbi di media difficoltà; in chat a volte vengono girate e rigirate solite frasi standard penso suggerite in automatico dal sistema.

Forse meno di altre banche Iwbank insiste per consigliarvi di dare disponibilità alla sottoscrizione di polizza Vita o CPI soprattutto nel caso siate una famiglia monoreddito; sappiate eventualmente che la polizza “protezione debito” o la “protezione totale” sono comunque recedibili nei 30gg di legge . Per dovere di cronaca possiamo dire di non aver avuto una “cattiva” impressione di questa banca come invece per altre di cui parleremo. Iwbank è comunque decisamente meno “malleabile” di altre sui canoni di erogazione soprattutto quando siete al limite del LTV (percentuale importo mutuo richiesto rispetto al valore immobile). Sottolineamo inoltre una generica rigidità da parte degli operatori a portare avanti richieste “fuori standard”; deroghe ad importi, età e spread sono impossibili dal poter essere accettati. Riguardo agli interessi di pre-ammortamento, sappiate che la banca (diversamente da altre) preleva solo una “frazione di mese” facendo “partire” l’ammortamento vero e proprio nel mese successivo alla stipula; il fatto è senza dubbio un dato positivo ai fini di evitare di pagare inutili interessi. Il preammontamento risulta pari a zero euro nel caso la stipula avvenga il primo giorno del mese.  Alcuni utenti hanno constatato errori generici nel calcolo del pre-ammortamento come anche, in diveri casi, nel calcolo della prima rata di ammortamento; errori che sono stati risolti solo a seguito di segnalazione diretto al call-center telefonico.

NB: Per il controllo del calcolo del pre-ammortamento quindi dovrete fare così: ammettiamo che avete stipulato il 21 ottobre, la prima rata di ammortamento sarà quella di novembre che vi verrà addebitata appunto a fine novembre. Tale rata sarà comprensiva anche degli interessi di pre-ammortamento per i giorni che vanno dal giorno di stipuila fino a fine mese di stipula; nel caso esempio 10gg; dal 21 al 31 ottobre. Ammettiamo di aver preso 100.000 euro di importo mutuo con un tasso applicato alla stipula del 5,05%: la formula semplice che vi da gli interessi di pre-ammortamento che vi ritroverete addebitati è quindi di: 10 x 100.000 x 5,05 : 36000 = 140,27 euro.

Massimo

[email protected]

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +1 (from 1 vote)
8 commenti Commenta
francesco79
Scritto il 5 ottobre 2012 at 10:31

Ho un mutuo con iwbank e vi garantisco che il migliore sul mercato, mi trovo benissimo e sono riuscito pure ad ottenere una serie di benefici per aver stipulato il mutuo per acquistare la mia prima casa… Ho trovato molto utile questo http://www.agevolazioniprimacasa.info/mutui_prima_casa/, ma anche le informazioni che ho trovato sul portale di iwbank mi sono state di grande aiuto, è fatto molto bene!

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0.0/5 (0 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

tuareg
Scritto il 5 ottobre 2012 at 18:46

Ciao Max, complimenti per l’ottimo articolo!!
Attenzione alla copertura assicurativa. Riporto le garanzie:
-morte da infortunio,
-invalidità totale permanente da infortunio,
-invalidità totale permanente da malattia,
-inabilità totale temporanea al lavoro da malattia o infortunio,
-ricovero ospedaliero
Vi sarete accorti che manca il CASO MORTE DA MALATTIA (un infarto e ciaopep!)
Forse si tratta solo di una dimenticanza. Nel dubbio leggete bene le condizioni contrattuali dell’assicurazione :wink:

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0.0/5 (0 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

tanduri
Scritto il 5 ottobre 2012 at 23:10

grazie del riporto Francesco79..
hai un variabile o un fisso con loro?

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0.0/5 (0 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

tanduri
Scritto il 5 ottobre 2012 at 23:15

ciao Tuareg..

dici sia una dimenticanza? :wink:

guarda anche questa dimenticanza..

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0.0/5 (0 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

tuareg
Scritto il 6 ottobre 2012 at 12:30

ciao Tuareg..

dici sia una dimenticanza? :wink:

guarda anche questa dimenticanza..

Fantastica!!
Da evitare come la peste ;)

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0.0/5 (0 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

z-score
Scritto il 10 ottobre 2012 at 10:18

Anche secondo me il mutuo da loro offerto è un ottimo prodotto, ma, da profana dell’economia, il fatto che sia una banca online mi frena un po’… mi potreste dare qualche informazione per tranquillizzarmi? In questo preciso momento, voi scegliereste il tasso fisso o quello variabile? Tenete presente che non sono per niente un guru dell’economia… e per quanto riguarda le polizze mi consigliate di non sottoscriverle con loro?

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0.0/5 (0 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

tanduri
Scritto il 11 ottobre 2012 at 22:05

Ciao Z..

Le banche on-line sono sicuramente sulla carta più vantaggiose e proprio perchè il potenziale mutuato non si fida del mancato apporto di uno sportello fisico si prestano a delle condizioni migliorative atte ad invogliare la clientela; allo stesso tempo certi minimi “mancati guadagni” se li possono maggiormente permettere rispetto alle banche tradizionali proprio anche e perchè hanno molte più “mancate spese” di gestione. Ci sono circa 34.000 sportelli bancari in tutta Italia ed immagina i nostri mutui quanti stipendi devono pagare! Nulla da togliere al conforto psicologico del funzionario di filiale chi ti segue fisicamente a risolverti problematiche di ogni giorno rispetto a risolverle per telefono con un operatore che non conosci, essì.. ci mancherebbe… non devi prendere la macchina ed il numeretto per il tuo turno, deposita anche gli oggetti metallici fuori dalla porta blindata, ecc..
Pensa che con quelle on-line i tuoi problemi possono essere risolti essenzialmente per telefono!.. è un pregio o un difetto?
Pensa che non li vedi fisicamente neanche dal notaio il giorno del rogito; il Notaio “agisce”per loro con una procura di incarico.
estremizzando diciamo che proprio perchè non li conosci e mai li conoscerai, visto che sono loro a dare i soldi a te e non viceversa… dovrebbero essere loro a “temere” un rapporto essenzialmente on-line, non trovi?

Quando sbarcò Ing Direct nel mi sembra 2006 e poi lanciò una forte campagna mutui nel 2007 fece una strage di clientela spaventosa tanto da risucchiare al ribasso gli spread di mercato per effetto del tentativo impossibile di arginare l’emorragia di mutuati che evadevano le filiali delle banche fisiche più conosciute; era il periodo delle surroghe quando le banche fisiche nonostante la legge 40 Bersani del 2007 stabiliva il diritto gratuito e senza vincoli di rottamare i mutui meno convenienti che migliaia di mutuati erano costretti a tenersi per effetto delle esose penali di estinzione poi abolite con la su detta legge.

Ebbene le care banche fisiche, quelle che danno maggior senso di affidabilità e correttezza facevano orecchie da mercante ed in barba alla legge ormai sancita da mesi e mesi..
non lasciavano surrogare il cliente!
gli mettevano i bastoni tra le ruote!
gli impedivano di passare a miglior mutuo e spesso i mutuati perdevano strepitose occasioni.
Io stesso nel dicembre 2007 dovetti non surrogare ma sostituire il mutuo per passare da MPS ad Ing e con tanto di quasi 2.400 euro di penale che mi pagò Ing stessa scontandomela dalle prime rate di mutuo.

Dopo ben 8 lunghi mesi dal varo della legge di aprile, a dicembre finalmente riuscì a rottamare una banca fisica con una on-line con la quale non ho mai avuto problemi, non ho mai dovuto fare una telefonata, il tutto proprio perchè ho sempre pagato con regolarità la rata di mutuo.
e sono contento di non dover andare più in banca così spesso come una volta.

che dirti altro…
dietro IWbank c’è UBI e dietro WEbank c’è BPM..
Ing viaggia per conto suo.

scegli tu con chi avventurarti.
fisica o online.

ciao

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0.0/5 (0 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

z-score
Scritto il 15 ottobre 2012 at 13:42

grazie mille! devo studiarmi ancora un po’ di materiale prima di decidere… vi farò sapere!

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0.0/5 (0 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

Articoli dal Network
Stoxx Giornaliero Buongiorno, come ci eravamo detti, il focus andava posto sullo sviluppo del
COMMENTI DEGLI STUDENTI SUL PERCORSO SULLA TEORIA DEI CICLI Molti studenti che hanno partec
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016 (range 15017/21194 ) ) [ us
Articolo in collaborazione con eToro È stato un anno pazzesco per le criptovalute fino ad or
Come spesso accadrà, sarà il week end a decidere tutto. A mercati chiusi, in caldi pomeriggi e
Apertura incerta per l'indice Ftse Mib che dopo aver tentato uno spunto al rialzo ha invertito l
Il suo nome non è certo molto tranquillizzante. Infatti "Ethereum" significa appunto etereo, o
Se qualcuno conosce il produttore di "The big short" la grande scommessa, lo chiami e sugger