Mutui: un 2015 di surroghe

Scritto il alle 11:11 da [email protected]

dcvAbbattuto il muro del credito: le surroghe battono i mutui acquisto

Ormai è un dato conclamato, serio e tangibile: l’elevato flusso di finanziamenti bancari che si riversa nel mercato dei mutui è per gran parte dovuto a rifinanziamento di quei mutui che la clientela riesce a rottamare grazie ad una surroga a condizioni più vantaggiose.

Mentre i principali organi di rilevazione come Bankitalia e Abi ci porgono dati ondivaghi sulla reale entità di quanto sia effettivamente l’erogato di mutui elargiti per il reale acquisto di una casa, siti di intermediazione creditizia come MutuiOnline e Mutuisupermarket, nei loro rispettivi report, descrivono una realtà che non lascia spazio a dubbi: sia le richieste che le effettive erogazioni, mutui con finalità di surroga si dimostrano ormai essere superiori ai mutui acquisto.

Le tendenze della clientela registrate da Mutuisupermarket nella sua Bussola Mutui rivelano nell’ultimo trimestre del 2014 un mercato fiorente delle surroghe di mutui immobiliari che non rappresentano l’intenzione di un effettivo acquisto di una casa. Il 39% dei mutui erogati sono infatti surroghe di mutui già esistenti che insieme ai finanziamenti per sostituzioni di mutuo, liquidità e ristrutturazione rappresentano ben il 58% dei mutui erogati relegando i veri nuovi mutui acquisto ad una percentuale inferiore. Lo scarso risultato del 42% di nuovi mutui acquisto registrato da Mutuisupermarket nell’ultimo trimestre del 2014 sottolinea quindi l’altrettanto scarso interesse delle famiglie all’effettivo acquisto di una casa dove la maggior parte del credito erogato dalle banche viene concesso in sostituzione di un credito preesistente su clientela già indebitata, già verificata e ritenuta affidabile.

L’Osservatorio Mutui di MutuiOnline dipinge uno scenario non molto diverso che traccia la recentissima realtà del mese appena trascorso. I dati di gennaio 2015 parlano chiaro: solamente il 46% dei mutui erogati dalle banche intermediati da MutuiOnline risultano essere effettivi mutui acquisto contro il 54% di mutui surroga e sostituzione.

I due report, pur rappresentando una tendenza non scientifica proveniente dal mondo dell’intermediazione piuttosto che bancario e creditore, dipingono una realtà piuttosto diversa da quella più o meno ufficiale di Abi che ultimamente in un comunicato stampa del 10 febbraio dove l’associazione bancaria “stima” pari 18% le erogazioni di surroghe nel 2014; un dato che, come abbiamo visto, risulta già notevolmente obsoleto e fuorviante.

L’analisi evidenzia come, in realtà, i rubinetti del vero ed effettivo “nuovo credito” bancario risultino ancora chiusi. La maggiorparte dei finanziamenti erogati dalle banche in questo ultimo periodo è un credito “riciclato” che non apporta molto al mercato dei mutui e degli acquisti immobiliari. Quello dell’aumento dei flussi di credito elargiti dalle banche ultimamente non può essere considerato come sinonimo di “ripresa” ma documenta piuttosto una vivace attività di adeguamento della clientela alle nuove convenienze di mercato.

Massimo D.

[email protected]m

 

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 10.0/10 (4 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +1 (from 1 vote)
Mutui: un 2015 di surroghe, 10.0 out of 10 based on 4 ratings
Nessun commento Commenta

Articoli dal Network
T-1 Inverso [3-5 Giorni] (h. xx)[Base Dati: 15 minuti] T-1 Inverso [3-5 Giorni] (h. yy)[Base
T-1 [3-5 Giorni] (h. xx)[Base Dati: 15 minuti] T-1 [3-5 Giorni] (h. yy)[Base Dati: 15 minuti]
Velocità T-1 / T / T+1 / T+2[Base Dati: 15 minuti] Velocità T-1 / T / T+1 / T+2[Base Dati:
Stoxx Giornaliero Buonasera, ed ecco che il nostro “macigno” comincia a farsi sentire, vi
Analisi Tecnica Arrivianmo al supporto a 21900 dove tentiamo l'inversione con un hammer. Segnale
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016 (range 15017/21194 ) ) [ us
Segnali molto interessanti dal mondo intermarket e dai mercati finanziari. Fase correttiva in co
Il FITD (Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi) coprirà ancora almeno il controvalore di 100