Mutui e immobiliare: migliorano le capacità di acquisto di una casa

affMigliora la possibilità di accesso delle famiglie italiane all’acquisto di un’abitazione

L’indice di affordability cresce al 9% aumentando di 2,3 punti percentuali rispetto all’anno precedente. È il quadro che emerge dal Rapporto immobiliare residenziale 2015, lo studio realizzato dall’Osservatorio del Mercato immobiliare dell’Agenzia delle entrate in collaborazione con l’Associazione bancaria italiana.

aafsf

L’indice sintetizza l’analisi dei vari fattori (reddito disponibile, prezzi delle case, andamento, tassi di interesse sui mutui) che influenzano la possibilità per le famiglie di comprare casa con un mutuo e ne descrive l’andamento. In quest’ultimo anno la dinamica positiva è principalmente dovuta ad una forte riduzione del costo dei mutui, mentre continua ad essere positivo anche il contributo dovuto al miglioramento del prezzo relativo delle case rispetto al reddito disponibile.

Analizzando gli andamenti dell’ultimo anno, si vede come il miglioramento di 2,3 punti percentuali sia dovuto per oltre il 50% (1,2 p.p.) alla riduzione del costo del finanziamento e per 9 decimi alla riduzione del rapporto tra prezzo della casa e reddito disponibile delle famiglie. E’ importante notare come tale indice sia in miglioramento nonostante il reddito disponibile delle famiglie sia in continuo calo dall’inizio della crisi del 2008 quando le famiglie mediamente avevano un reddito maggiore del circa 8% rispetto all’attuale.

Secondo ABI, la quota di famiglie che dispone di un reddito sufficiente a coprire almeno il 30% del costo annuo del mutuo per l’acquisto di una casa è pari al 60%, valore superiore di 7 punti percentuali al dato di un anno prima. Inoltre, il miglioramento delle condizioni di accesso all’acquisto di una abitazione è risultato piuttosto omogeneo a livello territoriale: la condizione di accessibilità è presente in quasi tutte le regioni ed inoltre sono 8 quelle in cui nel 2014 l’indice ha registrato un massimo storico.

L’altra faccia della medaglia del report è che, piuttosto che un “miglioramento” dell’indice di ABI, si legge meglio un “ristabilimento” ai livelli del 2004 dopo circa 10 lunghi anni durante i quali l’indice ha subito una continua e forte contrazione a causa dei record dei valori immobiliari e della successiva crisi economica che avevano profondamente minato le capacità di acquisto delle famiglie.

Massimo D.

[email protected]

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 9.0/10 (1 vote cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)
Mutui e immobiliare: migliorano le capacità di acquisto di una casa, 9.0 out of 10 based on 1 rating
Nessun commento Commenta

Articoli dal Network
T-1 Inverso [3-5 Giorni] (h. xx)[Base Dati: 15 minuti] T-1 Inverso [3-5 Giorni] (h. yy)[Base
T-1 [3-5 Giorni] (h. xx)[Base Dati: 15 minuti] T-1 [3-5 Giorni] (h. yy)[Base Dati: 15 minuti]
Velocità T-1 / T / T+1 / T+2[Base Dati: 15 minuti] Velocità T-1 / T / T+1 / T+2[Base Dati:
Analisi Tecnica Come vi dicevo e .... "tutto il contrario di tutto".... Ecco far un harami rialzis
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016 (range 15017/21194 ) ) [ us
Se la settimana scorsa sembrava che le trimestrali dominassero la scena, ecco che i "War games"
Stoxx Giornaliero   Buongiorno, finalmente gli “orsi” mostrano i muscoli e si rip
Piazza Affari accelera la dinamica ribassista in atto, complice la mancata tenuta dei precedenti sup