Mercato immobiliare: la retromarcia della ripresa

ZZ

Il torpore del mercato immobiliare

Nel secondo trimestre del 2016 appena trascorso il mercato immobiliare ha accusato una recessione su tutti i fronti. Il barlume di una sia pur minima ripresa intercettata negli primi tre trimestri si smorza per lo scarso interesse all’acquisto che le famiglie stanno dimostrando.

Secondo l’ultimo Sondaggio Congiunturale sul Mercato delle Abitazioni pubblicato ieri da Bankitalia, la percentuale delle agenzie immobiliari che hanno venduto almeno un’abitazione è diminuita al 73% contro il circa 80% del trimestre precedente.

Il sondaggio analizza le risposte di 1129 agenzie sparse in tutto il territorio nazionale interrogate attraverso un questionario trimestrale che analizza e tasta il polso della situazione a stretto contatto con il processo di compravendita.

Le notizie dal fronte non lasciano ben sperare infatti diminuiscono il numero dei nuovi incarichi a vendere acquisiti dalle agenzie che nel trimestre appena trascorso lamentano una diminuzione storica. Solo il 25% di agenzie interrogate nel sondaggio riporta un aumento degli incarichi a vendere acquisiti dalla clientela. Il dato sottolinea un diffuso atteggiamento di attesa di tempi migliori, da riferirsi ad un sempre più cospicuo numero di venditori, che probabilmente ritengono troppo bassi i prezzi di vendita attuali.

2w2

Anche il diminuito interesse all’acquisto sconta l’entusiasmo registrato negli ultimi tre trimestri: il saldo tra la quota di agenti che nel sondaggio riportano un aumento e quella di coloro che segnalano una diminuzione del numero dei potenziali acquirenti in quest’ultimo trimestre è crollato dai 18 ai 2 punti percentuali. La percentuale di agenzie che riportano un aumento dei potenziali acquirenti (che hanno visitato almeno uno degli immobili intermediati dall’agenzia interrogata) è di nuovo diminuita dal circa 30% degli ultimi tre trimestri, al 22% del trimestre aprile-giugno 2016. E’ il segno che qualcosa nel mercato non si muove più come si sperava; il trend e la speranza di una minima ripresa del mercato immobiliare naviga nel diffuso disinteresse sia dei venditori che degli acquirenti.

qwedwe

La quota di chi segnala un calo dei prezzi di vendita si è leggermente ridotta (dal 59% del primo trimestre 2015 al 44% di quest’ultimo trimestre) e, sulla base delle attese rilevate dall’indagine, continuerebbe a contrarsi anche nel secondo trimestre dell’anno; se preso sul serio, il dato, dovrebbe essere un segnale dell’inizio di una stabilizzazione dei prezzi.

Aumenta il diffuso pessimismo sul mercato immobiliare dei prossimi due anni: solo il 45% delle agenzie si sono espresse per una visione ottimistica sul prossimo futuro contro il 56% del trimestre precedente.

aiutomutuo

 

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 10.0/10 (2 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 2 votes)
Mercato immobiliare: la retromarcia della ripresa, 10.0 out of 10 based on 2 ratings
Nessun commento Commenta

Articoli dal Network
Siamo in un momento dove le trimestrali diventano protagoniste e, sia in Europa che negli USA, s
Ormai sembra chiaro che, quantomeno fino a settembre, il QE Europeo continuerà ad un ritmo di 6
Per noi che siamo gli unici che dal 2009 continuiamo a seguire i suggerimenti della storia, racc
Piazza Affari si scalda all'indomani del segnale long fornito nella seduta di ieri. L'indice FTSE Mi
La legge che deve rilanciare il mercato e la concorrenza finalmente è stata trasformata in legge. P
Se guardiamo al grafico del nostro indice di borsa, il benchmark italiano, ovvero il FTSE MIB, n
Come anticipavo nei giorni scorsi, per tutto il mese di Agosto non pubblicherò più report giornali
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016 (range 15017/21194 ) ) [ us