Cerca nel Blog

FIMAA: Cresce la richiesta di immobili nelle grandi città

g

Per il 64% degli operatori intervistati ci sarà un aumento dell’interesse all’acquisto e per il 71% è in aumento anche l’offerta in vendita di abitazioni. Prezzi in discesa a Roma e a Torino, stabili a Bari, Bologna, Cagliari e Firenze. Milano in controtendenza.

L’ipotesi dell’aumento dell’interesse all’acquisto (Tab.1) arriva dal primo sentiment del mercato immobiliare residenziale sulle città metropolitane italiane realizzato dall’Ufficio Studi FIMAA – Federazione Italiana Mediatori Agenti d’Affari. Le risposte sull’indagine fornite dagli associati FIMAA (attraverso un questionario online) hanno permesso di tracciare un quadro congiunturale e significativo dell’attuale momento di mercato.

rtet

Tra le città oggetto dell’indagine, Cagliari e Firenze (100% e 80% di risposte positive) raccolgono la percentuale più elevata di proiezioni ottimistiche in merito alla domanda di abitazioni residenziali. Roma (64% di giudizi positivi) Milano (62% di giudizi positivi) e Torino (58% di giudizi positivi) evidenziano, invece, previsioni ottimistiche sull’incremento del numero delle compravendite. (Tab2).

rtetw34

Sul fronte dei valori rimane maggioritaria l’indicazione di una ulteriore riduzione dei prezzi per Roma e Torino, mentre per le città di Bari, Bologna, Cagliari e Firenze sono preponderanti i giudizi di stabilità. Stabili anche i giudizi sui prezzi per la città di Milano che viene interpretato da FIMAA come “un segnale beneaugurante di un ripresa in atto, anche se non generalizzata, che probabilmente coinvolgerà anche altre città e territori”, che aggiunge come “il miglioramento congiunturale del mercato dello scambio abitativo è testimoniato dalla riduzione dello sconto riscontrato nelle compravendite che, nel 33% dei casi, è compreso tra i 5 ed i 10 punti percentuali”.

Un quinto degli agenti immobiliari intervistati esprimono inoltre una riduzione dei tempi medi di vendita di un immobile. (Tab.3)

cv4

È il mutuo la modalità di finanziamento più impiegata per acquistare un immobile, nell’80% dei casi, merito dell’incremento delle erogazioni da parte delle banche. I risparmi privati sono utilizzati in media per il 16% del costo di un immobile.

Per quanto riguarda il mercato dell’affitto il sentiment ha rilevato un ulteriore incremento della domanda per il 75% degli operatori interpellati, l’offerta di locazione risulta in ulteriore aumento (per il 58% degli intervistati) con canoni in riduzione per il 56% degli operatori FIMAA. Una tendenza alla stabilizzazione viene indicata nelle città di Milano, Firenze, Bari, Bologna e Cagliari.

aiutomutuo.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)
Nessun commento Commenta

Articoli dal Network
Stop al canone e all'influenza della politica sull'informazione televisiva. Sono alcune delle propos
Nonostante sul breve periodo la debolezza sui principali indici azionari si stia facendo sentire, il
Ieri il ministro Padoan, ha preso carta e penna e indignato ha scritto  al Foglio... Padoan:
Spunto moderatamente ribassista per il mercato italiano. L'indice FTSE Mib ha generato un segnale op
Come sapete, nel fine settimana, con il  decreto legge approvato dal Consiglio dei Ministri, Veneto
Com’era prevedibile, dopo la pubblicazione del decreto attuativo delle riforme pensionistiche vara
I saldi estivi 2017 stanno per prendere il via. La data ufficiale d'inizio, la stessa in tutte le re
Nei giorno scorsi vi avevo preannunciato alcuni dati positivi in arrivo dal mercato immobiliare,