Cerca nel Blog

Tassi sui mutui: un nuovo anno di aumenti

sert

Non inizia bene il nuovo anno. Sul fronte dei mutui si annunciano gli aumenti dei tassi

Sono molte banche che col nuovo anno hanno ritoccato al rialzo costi e tassi d’interesse sui mutui proposti alla clientela.

In modo diffuso il mondo bancario si deve rifare come al solito sulla clientela dichiarandosi costrette ad affrontare i costi più alti che vengono imposti per accedere al mercato dei capitali dopo il rialzo dello spread Btp/Bund che è aumentato di 60 punti negli ultimi due mesi. Adesso le banche trasferiranno sui nuovi mutui questi extra costi. Insomma, tutte le banche, se vorranno sopravvivere, non potranno rinunciare all’aumento dei tassi.

ssjsj

Intesa Sanpaolo ha già alzato a al 2,05% il suo tasso fisso “finito” per un mutuo ventennale mentre Unicredit vende lo stesso prodotto ad un tasso del 2,50%. Banca Sella propone un tasso addirittura del 2,95% e MPS intorno al 2,80%. Le banche che rimangono per ora ancora decisamente concorrenziali e che non hanno ancora scelto di aumentare i tassi sono soprattutto le due banche Online IwBank ed HelloBank che propongono ancora tassi inferiori al 1,60% un tasso che solo BNL ed UBI, come banche tradizionali, riescono ancora a proporre.

Dal 2017 il costo per finanziare l’acquisto dell’immobile tornerà di nuovo a salire. Nel caso quindi che vi state accingendo a richiedere e stipulare un mutuo fate quindi molta attenzione: le condizioni che la banca vi può proporre al momento del preventivo potrebbero esservi variate proprio a causa di eventuali politiche di inasprimento degli spread e tassi che la banca potrebbe attuare, su larga scala, a tutti i contratti ancora da stipulare. Solo una banca “seria” manterrebbe la promessa di quello che vi ha proposto qualche settimana prima della stipula.

aiutomutuo

 

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 5.5/10 (2 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)
Tassi sui mutui: un nuovo anno di aumenti, 5.5 out of 10 based on 2 ratings
Nessun commento Commenta

Articoli dal Network
Stop al canone e all'influenza della politica sull'informazione televisiva. Sono alcune delle propos
Nonostante sul breve periodo la debolezza sui principali indici azionari si stia facendo sentire, il
Ieri il ministro Padoan, ha preso carta e penna e indignato ha scritto  al Foglio... Padoan:
Spunto moderatamente ribassista per il mercato italiano. L'indice FTSE Mib ha generato un segnale op
Come sapete, nel fine settimana, con il  decreto legge approvato dal Consiglio dei Ministri, Veneto
Com’era prevedibile, dopo la pubblicazione del decreto attuativo delle riforme pensionistiche vara
I saldi estivi 2017 stanno per prendere il via. La data ufficiale d'inizio, la stessa in tutte le re
Nei giorno scorsi vi avevo preannunciato alcuni dati positivi in arrivo dal mercato immobiliare,