Il piano di ammortamento alla francese, come calcolarlo.

Scritto il alle 13:00 da [email protected]

Abbiamo visto nel precedente articolo sul PDA cos’è e come funziona il piano di ammortamento alla francese, oggi vediamo come calcolare rata per rata le quote capitale, quote interessi, capitale residuo costruendo così l’intero PDA.

Per rendere la cosa più semplice utilizzeremo un foglio di calcolo excel. Vi ricordo le rate del PDA alla francese a parità di tasso devono essere tutte uguali, e che la rata è composta da una quota capitale e dalla quota interessi maturata nel periodo di riferimento della rata stessa. Partendo da queste basi possiamo tranquillamente costruirci il nostro piano di ammortamento, per farlo però abbiamo bisogno della formula matematica per il calcolo della rata.

La formula per calcolare la rata (r) conoscendo il capitale o debito (C), il tasso periodico (i) e il numero di rate (n) è la seguente:

Se la rata è mensile, (i) sarà dato dal tasso annuale diviso 12, se trimestrale diviso 4, se semestrale diviso 2.

Più semplicemente se utilizziamo un foglio di calcolo possiamo utilizzare la funzione: RATA (tasso_int; periodi; val_attuale), dove tasso_int è il tasso riferito ad un periodo quindi se la rata è mensile il tasso annuale dovrà essere diviso per 12, i periodi sono il numero totale delle rate rimanenti e val_attuale corrisponde al debito residuo.

Facciamo un’ esempio pratico con un mutuo da 60.000 euro da rimborsare in 10 anni al tasso del 5,5% con rate mensili e proviamo ad impostare un foglio di calcolo per costruire il nostro PDA.

Iniziamo con l’ inserimento dei dati del nostro mutuo come nella fig. 1

 fig.1

Adesso creiamo una tabella ed inseriamo le formule (fig. 2), sarà sufficiente inserire le prime due righe (riga 8 e riga 9) poi per ogni colonna selezioniamo la casella con le formule della riga 9 e posizionando il puntatore del mouse sul quadratino in basso a destra teniamo premuto il tasto sinistro e trasciniamo verso il basso fino alla riga corrispondente all’ultima rata, nel nostro esempio riga 128, in questo modo le formule si modificano automaticamente senza doverle digitare casella per casella.

fig. 2

N.B.: il tasso d’interesse sia nelle formule della quota interessi sia nella formula del calcolo rata è stato diviso per 12 (C..%/12) perché stiamo simulando una rata mensile, se fosse una rata trimestrale avremmo dovuto dividerla per 4 (C..%/4) o diviso 2 nel caso di rata semestrale.

Ovviamente quando scrivete le formule nelle varie celle si trasformano automaticamente in cifre quindi non vi troverete mai con una tabella come quella della fig.2 che è stata creata appositamente per questo articolo, ma vi troverete direttamente con il risultato finale come nella fig. 3

fig. 3

Il risultato nella colonna importo rata corrisponde esclusivamente alla rata del mutuo alla quale andranno aggiunte eventuali spese di incasso rata, assicurazioni ecc.

Ok adesso il lavoro è finito e vi trovate con il PDA del vostro mutuo, nel caso di un mutuo a tasso fisso rispecchierà esattamente le rate che pagherete alla banca, nel caso del tasso variabile dovrete ogni mese modificare il tasso d’interesse nella colonna C in corrispondenza della rata interessata, tuttavia nel caso del tasso variabile il metodo di applicazione del tasso potrebbe differire, potrebbe essere applicato un tasso giornaliero per i giorni effettivi della rata quindi ci troveremo con una rata più bassa a febbraio, una rata media nei mesi di 30 giorni ed una rata più alta nei mesi di 31 giorni, oppure potrebbe essere applicato l’anno civile anzichè l’anno commerciale, in pratica nel caso del mutuo a tasso variabile ogni banca utilizza il suo sistema perciò per poter calcolare esattamente la rata è necessario leggere attentamente il contratto di mutuo per decifrare quale metodo viene utilizzato e modificare all’occorrenza il foglio di calcolo.

Attenzione nel caso di un mutuo a tasso variabile se le rate successive alla prima dovessero discostarsi di molto dal risultato del vostro PDA è probabile che la banca abbia adottato un PDA a quote capitale prestabilite alla stipula, in questo caso dovete calcolare il PDA al tasso d’ingresso del mutuo, dovete “fotografare” le quote capitale e trasportarle tali e quali su un nuovo PDA dove le uniche variabili saranno il tasso d’interesse, le quote interessi e l’importo della rata, questo sarà l’argomento di un prossimo articolo che pubblicheremo a breve, dove cercheremo di analizzare i pro ed i contro di queste due diverse tipologie di PDA.

 Roberto.

aiutomutuo.finanza.com

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 8.8/10 (8 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +2 (from 2 votes)
Il piano di ammortamento alla francese, come calcolarlo., 8.8 out of 10 based on 8 ratings
4 commenti Commenta
slow
Scritto il 22 novembre 2012 at 10:38

ottimo blog…
(mi mancavate e son venuto a cercarvi :D )

una piccola correzione (ma essendo l’articolo molto tecnico e puntiglioso va fatta):
figura 2, cella B9, la formula corretta e’ B8-E9 ( e non B8-E8).

a risentirvi (tanduri e freeybor).

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 5.0/5 (3 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +3 (from 3 votes)

freeybor
Scritto il 22 novembre 2012 at 21:09

Ciao Slow, benvenuto e grazie per la correzione, in effetti la cella E8 è vuota e la formula così non avrebbe senso.
Ti vedo ben allenato :wink: .

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0.0/5 (0 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

tanduri
Scritto il 23 novembre 2012 at 07:53

ciao Slow.. :wink:
non ti “prudono le mani” per scrivere anche tu qualche articolo?

:mrgreen:

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0.0/5 (0 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

slow
Scritto il 26 novembre 2012 at 12:07

#freeybor
mi avete allenato voi :D
sono un frutto della vostra preparazione… :twisted::twisted::twisted:

@tanduri
ciao anche a te…
mi “prudicchiano”… ma non sono ferrato come voi in merito, e sarei molto piu’ noioso.
in ogni caso ho colto “il velato” invito :)
ne terro’ conto.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0.0/5 (0 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

Articoli dal Network
Analisi Tecnica Si conferma la rottura ribassista del trading range. L'accelerazione al ribasso
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) )
Il mese di Agosto 2018 ha purtroppo lasciato il segno, sui mercati ma sopratutto sulla città di
Non è passato neanche un mese dalla sua ultima uscita e Donald ha già cambiato idea, bandiere
Basterebbe solo qualche immagine per sottolineare come questa era l'ennesima tragedia annunciata
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) )
  Atlantia (ex Autostrade SpA) rappresenta per il mercato azionario italiano, la classic
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) )