Mutui: la rivincita dei tassi italiani

Scritto il alle 08:09 da [email protected]

fewqrf

Ci siamo.. Rispetto ad una volta finalmente i mutui italiani sono convenienti quasi quanto quelli europei, ma.. nessuno ne parla. Faceva effetto solo gridare allo scandalo quando erano ben più alti. Le buone notizie non se le fila nessuno.

Gli ultimi dati dell’Agenzia delle Entrate relativi al terzo trimestre 2015 registrano una ripresa del numero delle compravendite residenziali pari al +10,8%. Si rafforzano quindi i segnali di miglioramento del mercato immobiliare iniziati con il primo trimestre 2014 grazie anche ad un quadro economico maggiormente stabile e ad un mercato dei mutui bancari mai così conveniente come adesso.

I tassi legati ai mutui dedicati alle famiglie per l’acquisto di abitazioni o alla surroga-sostituzione di un mutuo hanno raggiunto in Italia in questi ultimi mesi valori minimi record sia che si parli di offerte a tasso fisso quanto a variabile. Il primo si attesta attualmente in media sul 2,5% per un mutuo a 20 anni, il secondo vale mediamente poco meno dell’1,5% nello stesso arco temporale.

rte

Dall’immagine sopra, elaborata da Bankitalia e pubblicata nell’ultimo bollettino sull’economia italiana, è evidente come il 2015 sia stato un anno record per quel che riguarda i minimi tassi applicati su ogni finalità di credito bancario.

Si noti come i tassi di interesse applicati ai prestiti alle imprese italiane, nell’ultimo trimestre del 2015, sembrano attestarsi a dei valori addirittura inferiori a quelli della media europea a differenza dei tassi applicati alle famiglie per l’acquisto di abitazioni, che nonostante i ribassi del 2015, permangono tutt’ora a dei valori più alti di quelli comunitari sin dalla fine del 2011.

Il gap o spread tra i due tassi italiano ed area euro si sta comunque ancora gradualmente riducendo: rispetto al biennio 2012-2013 quando era del circa 0,6% e nel 2014 di un quasi costante 0,4%, verso fine 2015, dopo uno sporadico picco di aumento registrato a cavallo dell’estate, si attesta ad un valore, ad una differenza, del circa 0,2% che lascia ben sperare per un definitivo allineamento tra le condizioni di mutuo offerte alle famiglie italiane rispetto a quelle della media europea.

Assisteremo addirittura ad un sorpasso?… Staremo a vedere.

MassimoD

 

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 10.0/10 (1 vote cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)
Mutui: la rivincita dei tassi italiani, 10.0 out of 10 based on 1 rating
Nessun commento Commenta

Articoli dal Network
Se ci pensate un attimo, gli ultimi anni sui mercati sono stati caratterizzati da un andamento m
Avvio positivo per il Ftse Mib che consolida il recente recupero muovendosi sopra 20.600. La tenuta
Ennesima puntata della saga “la storia insegna nulla”, ma la cosa ci sorprende per niente.
Non si sa bene se nella foto qui sotto la Merkel sia più preoccupata per la guerra commerciale
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) )
DISCLAIMER : Qualsiasi informazione, notizia, nozione, previsione, valore, prezzo o tec
Pratiche scorrette e fake news sono sempre più diffuse per cercare di aggirare l'ignaro cliente
Ftse Mib: ieri l'indice ha dato un primo segnale positivo con un forte ritorno di volumi per oltre 7